';

Escursione fotografica all’acquedotto Leopoldino

L’Acquedotto Lepoldino è un tesoro ottocentesco nascosto nel bosco

Suggestivi camminamenti, condotti e cisterne avvolte nella vegetazione in una giornata ricca di spunti tecnici

Sul lato orientale delle colline Livornesi c’è un luogo fantastico e poco conosciuto: l’Acquedotto Lorenese è un’opera imponete che per tutto l’800 e gli inizi del ‘900 ha rappresentato il principale rifornimento idrico della città di Livorno.

Dello sviluppo totale, circa 18 chilometri, visiteremo la porzione più suggestiva, camineremmo tra cisterne e condotti che sprofondano letteralmente nel verde dell’Area Protetta delle Sorgenti di Colognole.

Fotograficamente il luogo è davvero potente, le suggestioni, che ricordano a tratti alcuni famosi lungometraggi d’avventura e opere d’animazione, sono numerose e la complessità geometrica delle forme stuzzica non poco l’occhio del fotografo.

Il contesto selvaggio della macchia mediterranea avvolge le condotte, scale, pozzi e cisterne e, la mattina, il sole penetra tra i rami e le foglie disegnando lame capaci di creare chiaroscuri unici e a tratti surreali. Tutto intorno il bosco brulica di vita e anche chi è appassionato di macro fotografia potrebbe trovare spunti davvero originali.

Focus
Paesaggio e architettura
Difficoltà camminata
Facile
Livello tecnico
Adatto a tutti
Ritrovo
Colognole (LI)
Costo
35,00 Euro
Parla con la guida
+38 338 4181081 - info@terratrails.it
Diego Barsuglia

Sono guida ambientale e fotografo professionista. Organizzo trekking, escursioni fotografiche e workshop in Toscana, mi occupo di educazione ambientale in scuole e conferenze. Da fotografo mi dedico prevalentemente ad ambiente, inquinamento e consumo di suolo. I miei lavori sono apparsi, tra gli altri, su L'Espresso, Sette, Repubblica, RAI e SKY.

Leave a reply